LE DONNE DICONO
 
Le donne diconoLe donne dicono  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  Vai al sito!Vai al sito!  RegolamentoRegolamento  

Condividere | 
 

 bullismo a scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Libecciata
Admin
Admin


Toro Numero di messaggi : 12566
Compleanno : 18.05.62
Età : 54
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 30.12.07

MessaggioOggetto: bullismo a scuola   Mer 02 Apr 2008, 23:47

Sento ora alla radio che un bambino è stato vittima di bullismo alle elementari!
Veniva chiamato "monnezza" perchè la mamma è napoletana :shosk:
Vittima di tutto questo non riusciva a ribellarsi, quando lo ha fatto lo hanno picchiato e riempito di lividi.
Il bimbo a questo punto non ha retto e si è confidato con i genitori.

Aspetto che la pubblichino e la posto con maggior dettaglio.

Costretto a cambiare scuola perche' figlio di una napoletana
Treviso, bambino chiamato "monnezza"
Il piccolo: "Se torno a scuola mi uccido"


Castelfranco Veneto (Treviso), 3 apr. - Un bambino di 8 anni, frequentante la terza elementare nella Provincia di Treviso, è stato costretto a cambiare scuola per l'ennesimo caso di bullismo.

Il bambino veniva preso continuamente in giro dai suoi compagni e apostrofato con nomi come "monnezza" in quanto era figlio di una donna napoletana. E' stata la stessa madre a scoprire il fatto sul diario del bimbo, in cui aveva scritto: "se torno a scuola, mi uccido". I genitori hanno dovuto ritirarlo da scuola e trasferirlo in un istituto del vicentino. Gli insulti andavano avanti da alcuni mesi, e il fanciullo aveva smesso di mangiare.

Il preside dell'istituto, intervistato da "La tribuna di Treviso", avrebbe minimizzato la notizia, sostenendo che saranno presi provvedimenti contro il bullismo nella sua scuola, oltre che un'azione preventiva verso situazioni future.
(voce di Treviso)

_________________


Ultima modifica di Libecciata il Gio 03 Apr 2008, 01:55, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
simmy
grande donna
grande donna


Capricorno Numero di messaggi : 4998
Compleanno : 20.01.78
Età : 38
Località : Catania
Data d'iscrizione : 03.01.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 00:00

Non posso sentire queste cose...resto senza parole.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.simmy.forumattivo.com
Allison
grande donna
grande donna


Toro Numero di messaggi : 6122
Compleanno : 04.05.69
Età : 47
Località : Sicilia
Data d'iscrizione : 01.01.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 00:04

assurdo!!! povero bimbo Crying or Very sad
Tornare in alto Andare in basso
Girasole
Moderatrice
Moderatrice


Leone Numero di messaggi : 12515
Compleanno : 21.08.90
Età : 26
Località : BzTwn/BoTwn
Data d'iscrizione : 01.01.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 01:34

L'ho sentito oggi al telegiornale.. No

_________________
Uso i periodi di merda per concimare il mio futuro - Davide Capelli.




Human behavior never lies.
Tornare in alto Andare in basso
argentovivo
grande donna
grande donna


Gemelli Numero di messaggi : 1932
Compleanno : 14.06.85
Età : 31
Località : catania
Data d'iscrizione : 22.01.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 01:41

una volta pensavo ke i bambini fossero "degli angioletti terreni,senza malizia e indifesi...." ma oggi mi rendo conto che ciò nn esiste più....
già dalle elementari sono dei piccoli teppisti...
nn vi sto a scrivere le storie ke mi racconta mia madre riguardo i ragazzi e bambini a cui insegna catechismo.... quelli ke si preparano alla cresima sono dei veri e propri bulli, nè carne nè pesce fra l altro...si credono "maschi" ma sono solo cretinetti ke camminano...le ragazze idem...pancia scoperta, stessa cosa per le tette talvolta...e truccate...cioè siete in chiesa e già a 13 anni siete così????
bohhhhhhh!!!

quelli delle elementari idem....fanno dispetti gravi ai compagni, si insultano su presunte omosessualità...cioè vi rendete conto???
ovviamente poi, soprattutto a scuola succedono episodi di cui si parlava sopra...
al catechismo alla fine ci stai un'ora,a scuola mezza giornata...

mi ricordo ke quando andavo a scuola io nn esistevano queste cose...mi domando ke cosa dovrò aspettarmi per i miei figli...
Tornare in alto Andare in basso
http://www.myspace.com/tizianazimone
Libecciata
Admin
Admin


Toro Numero di messaggi : 12566
Compleanno : 18.05.62
Età : 54
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 30.12.07

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 01:57

da Costiera Amalfitana.it

Se la monnezza diventa anche un'offesa. La storia di un bambino costretto a cambiare scuola

Campagna sociale contro il bullismo
Quante persone originarie della Campania, residenti in altre regioni, avranno sentito appellarsi (magari, forse, in tono scherzoso) “monnezza” in questi ultimi mesi?

Sentiamo echeggiare già il tono di derisione e di sfottò. La monnezza diventa così anche un'offesa razzista, e colpisce però chi non riesce a difendersi con argomentazioni politiche: un bambino di otto anni.

E' accaduto a Castelfranco Veneto e i genitori – la mamma napoletana - sono stati così costretti a fargli cambiare scuola: troppe le offese subite da quel bambino, troppi i pugni e i calci, tanto che non mangiava più. Nel diario aveva scritto frasi preoccupanti, parlava di “suicidio” se avesse continuato a frequentare quella scuola.

Monnezza è diventato così sinonimo di rifiuto umano, collegato però alla Campania, a Napoli e ai suoi cittadini.

Monnezza come quando gli emigranti del sud venivano appellati “terroni”. La crisi dei rifiuti campana ha prodotto anche questo. Un'immagine devastante in tutti i punti di vista, non solo economico ma anche umano.

Se un ragazzo viene deriso e bersagliato per mesi dai suoi compagni di scuola, perché era “figlio dell'immondizia” è solo bullismo che fa rima con razzismo?

Scene di bullismo

Se dei bambini di scuola elementare accostano i rifiuti di Napoli che hanno visto nei telegiornali, con la gente che ci vive o che semplicemente è originaria di quella terra, come fare a non essere maggiormente preoccupati sull'immagine di un'intera regione che è ai suoi ribassi storici?

Chi ripagherà quel bambino di quel senso di “rifiuto” (nel senso di non accettazione) che forse proverà, intimamente, sempre dentro di sé?

A denunciare questo brutto episodio sono stati i genitori che in una tv privata hanno raccontato le angherie subite dal figlio sull´onda dell´emergenza-rifiuti.

I genitori hanno riferito che il figlio sarebbe stato preso di mira a causa della situazione in Campania:

“Da alcuni mesi - hanno raccontato - il ragazzino era diventato introverso e solitario, si chiudeva in se stesso e non voleva che né la madre, né la nonna lo andassero a prendere a scuola. Preferiva tornare con lo scuolabus”.

Durante l´intervista, i genitori hanno spiegato che il bambino sarebbe stato apostrofato dai compagni con frasi del genere: “Sei sporco perché tua madre è napoletana”, “Tu sei italiano, ma tua madre no”.

Basterà una campagna pubblicitaria con frasi tipo “Munnezza a chi?” e con lo sfondo le bellezze di Napoli (ideata dall'assessorato regionale al turismo) per far dimenticare tutto ciò?

Campania, una nuova campagna pubblicitaria per far dimenticare lo scandalo rifiuti

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Libecciata
Admin
Admin


Toro Numero di messaggi : 12566
Compleanno : 18.05.62
Età : 54
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 30.12.07

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 02:01

argentovivo ha scritto:

nn vi sto a scrivere le storie ke mi racconta mia madre riguardo i ragazzi e bambini a cui insegna catechismo.... quelli ke si preparano alla cresima sono dei veri e propri bulli, nè carne nè pesce fra l altro...si credono "maschi" ma sono solo cretinetti ke camminano...le ragazze idem...pancia scoperta, stessa cosa per le tette talvolta...e truccate...cioè siete in chiesa e già a 13 anni siete così????
bohhhhhhh!!!


non ne ragioniamo, non sai quanto ho urlato con le mie figlie per il trucco esagerato, le pance di fuori e tutto il resto.Rolling Eyes
e comunque tutte e due hanno avuto certe compagne di classe... delle autentiche teppiste, bulle insomma, ma subdole... di quelle che non ce le faresti mai Shocked

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Momy
grande donna
grande donna


Sagittario Numero di messaggi : 4428
Compleanno : 30.11.72
Età : 44
Località : Alba (Cn)
Data d'iscrizione : 04.01.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 02:17

Fa male solo il pensiero che nonstante siamo nel 2008 ci sia ancora tanta ignoranza e cattiveria gratuita in giro.
Certamente il compagno di classe di questa povera vittima che ha cominciato a prenderlo in giro a scuola lo ha fatto probabilmente xchè ha sentito in casa certe affermazioni e poi gli altri compagni lo hanno imitato a loro volta.
E' incredibile quanto i bambini possano essere cattivi nella loro innocenza.
Cmq io sono dell'idea che x arginare il bullismo bisogna prendere provvedimenti severi già a partire dall'asilo, non si può pretendere di cambiare il modo di pensare in 1 persona quando ormai è adolescente.
Tornare in alto Andare in basso
.::Lùthien::.
grande donna
grande donna


Bilancia Numero di messaggi : 4686
Compleanno : 06.10.85
Età : 31
Località : Honolulu
Data d'iscrizione : 01.01.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 06:26

Momy ha scritto:
Fa male solo il pensiero che nonstante siamo nel 2008 ci sia ancora tanta ignoranza e cattiveria gratuita in giro.
Il problema, secondo me, riallacciandomi a quello che appunto diceva argentovivo, è che al contrario più si va avanti più è peggio. Già dalle elementari non esiste più la parola "rispetto", i bimbi sono sempre più precoci e sempre più propensi a diventare teppistelli...

_________________
"At the end of the day, it's what you do, not what you say"
Tornare in alto Andare in basso
Susie
grande donna
grande donna


Capricorno Numero di messaggi : 3425
Compleanno : 12.01.73
Età : 43
Località : Udine
Data d'iscrizione : 31.03.08

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 07:52

Ho sentito pure io oggi questa notizia, sono rimasta allibita e ho pensato a mia figlia..abito nel nord est ed è figlia di mamma friulana (io) e papà siciliano e ho pensato non vorrei mai un domani venisse attaccata per questo..ad esempio, come quel bimbo è stato soprannominato in quel modo forse per la situazione che vive quella città ora, a lei venisse dato un soprannome riferito alla Sicilia come ad esempio la mafia.
Io lavoro nelle scuole, ho lavorato pure nelle elementari e devo dire che certi bimbi non hanno rispetto neppure per noi adulti e le maestre davano di matto. Il problema era che molte volte chiamati i genitori quelli arrivavano indignati perchè pensavano fosse una presa di posizione solo per il figlio e lo ritenevano una ingiustizia. Se dovessero un domani dirmi a scuola che mia figlia si comporta male coi compagni certamente la punirei pure io, inutile fare finta e autoconvincersi che i propri figli non possono sbagliare, e a volte mi chiedo se questi atteggiamenti non sono dovuti magari a certi modi di pensare dei genitori.
Tornare in alto Andare in basso
http://lacascatamagica.forumattivo.com
Libecciata
Admin
Admin


Toro Numero di messaggi : 12566
Compleanno : 18.05.62
Età : 54
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 30.12.07

MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Gio 03 Apr 2008, 08:17

Susie ha scritto:
Ho sentito pure io oggi questa notizia, sono rimasta allibita e ho pensato a mia figlia..abito nel nord est ed è figlia di mamma friulana (io) e papà siciliano e ho pensato non vorrei mai un domani venisse attaccata per questo..ad esempio, come quel bimbo è stato soprannominato in quel modo forse per la situazione che vive quella città ora, a lei venisse dato un soprannome riferito alla Sicilia come ad esempio la mafia.
Io lavoro nelle scuole, ho lavorato pure nelle elementari e devo dire che certi bimbi non hanno rispetto neppure per noi adulti e le maestre davano di matto. Il problema era che molte volte chiamati i genitori quelli arrivavano indignati perchè pensavano fosse una presa di posizione solo per il figlio e lo ritenevano una ingiustizia. Se dovessero un domani dirmi a scuola che mia figlia si comporta male coi compagni certamente la punirei pure io, inutile fare finta e autoconvincersi che i propri figli non possono sbagliare, e a volte mi chiedo se questi atteggiamenti non sono dovuti magari a certi modi di pensare dei genitori.

non di raro i bulli a casa sono "stinchi di santi" ed i genitori sono ignari di tutto.
E comunque, secondo me, per il bullo ogni pretesto, ogni qualsiasi fesseria, è la buona occasione per prendere di mira qualcuno.... sono proprio "bastardi dentro"
E' questione di fortuna non imbattersi, o non essersi imbattuti, in uno di loro.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: bullismo a scuola   Oggi a 08:18

Tornare in alto Andare in basso
 
bullismo a scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» SEM-Scuola Estetica Moderna (To)
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LE DONNE DICONO :: DISCUTIAMO DI... :: Fatti di cronaca-
Andare verso: