LE DONNE DICONO
 
Le donne diconoLe donne dicono  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  Vai al sito!Vai al sito!  RegolamentoRegolamento  

Condividere | 
 

 La reazione di Ponticelli...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
eva
Fondatrice
Fondatrice
avatar

Vergine Numero di messaggi : 17639
Compleanno : 11.09.64
Età : 52
Località : catania
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: La reazione di Ponticelli...   Mer 14 Mag 2008, 18:47

Ieri sera a Ponticelli una nomade di 16 anni è entrata in un appartamento
"Aveva preso la piccola dal dondolo, era ancora sul pianerottolo: l'ho bloccata"
Napoli, rom tenta di rapire neonata
salvata a stento dal linciaggio
La polizia ha dovuto sottrarre la ragazza alla furia degli abitanti del quartiere
Minacciate ritorsioni. Le volanti hanno pattugliato nella notte i campi della zona...


ancora una volta una i nomadi rom al centro del mirino... ma questa volta c'e' qualcosa di diverso a mio avviso. La cittadinanza campana reagisce violentemente... oggi quei rom sono fuggiti abbandonando i loro campi in quanto letteralmente bombardati da ordigni incendiari. La zona e' pattugliata, ma gli abitanti hanno reagito ugualmente.
Quello che credo e' che qui sarebbe successa la stessa cosa, forse peggio... spesso mi sono chiesta come mai nel mio paese non succede niente di eclatante... eppure e' un paese ad altissimo tasso mafioso... raramente si sentono furti d'auto sotto casa, mai violenza sulle donne da parte di extracomunitari... mai nessun rom in giro... e' vero e' un paese ed in genere i rom si insediano nelle grandi citta'... ma nemmeno a catania noto cosi' tanti campi rom... eppure i rom ci sono, li vedo... ma non si azzardano a toccare nessuno...
dove voglio arrivare?
Il paradosso al quale sono giunta e': piu' alto e' il tasso malavitoso all'interno di un contesto meno gli abitanti sono succubi a intrusioni come quelle rom per esempio...
se fosse successa qui una cosa simile probabilmente chi presiede il nostro paese, non avrebbe concesso loro nemmeno di fuggire... forse sarebbero proprio morti tutti.
E' normale che un paese debba godere della protezione dello "stato" dentro lo stato?
Pare che la rivendicazione di ponticelli sia partita da azioni camorristiche, tendenti a dimostrare il loro benefico e salvifico presidio...
siamo alla frutta?
Tornare in alto Andare in basso
http://evastella.forumattivo.com
Momy
grande donna
grande donna
avatar

Sagittario Numero di messaggi : 4428
Compleanno : 30.11.72
Età : 44
Località : Alba (Cn)
Data d'iscrizione : 04.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Mer 14 Mag 2008, 19:59

Siamo alla frutta xchè lo Stato non si è deciso prima a prendere adeguate misure di provvedimento al riguardo.
Abbiamo fatto entrare in Italia troppi stranieri che a oggi sono ancora senza permesso di soggiorno e senza lavoro e di qualche espediente devo pur vivere x mangiare, no?!
Io dico che sono benvenurti gli extracomunitari che vengono da noi con il permesso di soggiorno, lavorano e pagano le tasse come noi. Ma gli altri, i clandestini, i pregiudicati e i nulla facenti, mi dispiace, ma dovrebbero tornare a casa loro.
Se vieni qui da noi ti devi adeguare alla nostra tipologia di vita, con tutto il rispetto x la loro cultura di origine naturalmente; ma se non ti piace come funziona qui...allora non è il posto giusto.
Tornare in alto Andare in basso
Elrond
Moderatrice
Moderatrice
avatar

Gemelli Numero di messaggi : 12340
Compleanno : 25.05.82
Età : 35
Località : Provincia di PV
Data d'iscrizione : 03.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Mer 14 Mag 2008, 20:53

cacchio eva, hai toccato un tasto importante...
non so che dire. Io ho paura. Ho paura degli extracomunitari e dei rom. Perchè ormai, il 99% di loro non viene più qui con sani propositi: mettersi in regola, trovare un lavoo, vivere degnamente insieme agli altri.
Per troppo tempo sono stati lasciti a briglia sciolta. Sanno che possono venire in Italia, rubare, stuprare, rapire e ... farla franca. io penso che lo STATO (quello che dovrebbe essere il "vero" stato non ci garantisca nè giustizia nè sicurezza) e per questo tante volet mi VERGOGNO AD ESSERE ITALIANA.
Ed è ancor più scandaloso che organizzazioni malavitose abbiamo un influenza ed un potere maggiore sui cittadini italiani e sugli extracomunitari.
Certo, forse da voi, come dici tu, siete "protetti"... ma a che prezzo?

_________________
Tornare in alto Andare in basso
eva
Fondatrice
Fondatrice
avatar

Vergine Numero di messaggi : 17639
Compleanno : 11.09.64
Età : 52
Località : catania
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Gio 15 Mag 2008, 06:37

non lo so a che prezzo laura... forse quello di esser costretti a lottare con le estorsioni? quello di aver sacrificato l'economia delle grandi aziende perche' a vincere le gare d'appalto sono sempre gli stessi? non lo so... e' vero pero' che questo stato dentro lo stato e' forte e si fa sentire, talmente forte che e' arrivato persino a proteggerci... e' il paradosso ideologico che mi fa paura capite?
non tanto i rom che non sono extracomunitari in quanto ormai fanno parte della comunita' europea, non tanto gli extracomunitari che qui non si azzardano nemmeno a parlare... quando il fatto della potenza di un cancro che e' diventato organo vitale della nostra societa' meridionale... non so... mi spaventa molto questa cosa... ho paura... e non so se questa mia paura la potete condividere, perche' e' una paura di pensiero... che soltanto chi vive dentro questa cellula malata puo' capire... una tara da portatore sano direi... boh... non so se mi potete capire...
perche' il fatto di uscire la sera senza paura non lo devo alla parte sana della mia societa', ma alla parte malata... devo dire grazie ad una parte malata? perche'?
Tornare in alto Andare in basso
http://evastella.forumattivo.com
Libecciata
Admin
Admin
avatar

Toro Numero di messaggi : 12566
Compleanno : 18.05.62
Età : 55
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 30.12.07

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Gio 15 Mag 2008, 21:11

io non lo so... io non so cosa pensare....
a milano, i rom si vendono i bambini fra di loro, per 500 euro.... anche quella creatura di 6 mesi la volevano vendere? sono senza parole.
ed intanto:

TORINO
«Rom, fai schifo» pestato a scuola

TORINO. Un ragazzo di 13 anni, di origine romena, sarebbe stato picchiato, nei giorni scorsi a Torino, da un compagno di scuola. L’aggressore lo avrebbe anche insultato dicendogli: «Sei un rom, fai schifo, vai via dall’Italia». A denunciare l’episodio con una lettera al quotidiano L’Unità, è stato il padre del ragazzino romeno. Secondo quanto riferito dal genitore, si sarebbe trattato di un vero e proprio pestaggio a cui, oltre al compagno di scuola, un quattordicenne ripetente, avrebbero contribuito altri tre giovani esterni. Il tutto si sarebbe svolto fuori dall’edificio scolastico, la media Ugo Foscolo.
«Abbiamo chiesto alla preside di inviarci una relazione dettagliata», dicono dall’ufficio scolastico regionale.


sto aspettando le decisioni del governo... che cazzarola faranno?
io non so ma se invece di mantenere quelle missioni del kaiser in afganistan, in bosnia, in libano, ne facessero una in Italia no?

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Momy
grande donna
grande donna
avatar

Sagittario Numero di messaggi : 4428
Compleanno : 30.11.72
Età : 44
Località : Alba (Cn)
Data d'iscrizione : 04.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 02:28

Si, hai ragione Libe...prima bisognerebbe pensare a risolvere i nostri problemi all'interno del paese, poi quando non cè + nulla da fare di urgente si potrebbe anche dare 1 mano fuori casa.
Tornare in alto Andare in basso
Libecciata
Admin
Admin
avatar

Toro Numero di messaggi : 12566
Compleanno : 18.05.62
Età : 55
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 30.12.07

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 02:41

Momy ha scritto:
Si, hai ragione Libe...prima bisognerebbe pensare a risolvere i nostri problemi all'interno del paese, poi quando non cè + nulla da fare di urgente si potrebbe anche dare 1 mano fuori casa.

oh perlomeno non correre da tutte le parti ma far qualcosa anche qui con questo esercito che ci costa un occhio della testa.

ho visto questo filmato:
http://tv.repubblica.it/home_page.php?playmode=player&cont_id=20323

è interessante

_________________
Tornare in alto Andare in basso
.::Lùthien::.
grande donna
grande donna
avatar

Bilancia Numero di messaggi : 4686
Compleanno : 06.10.85
Età : 31
Località : Honolulu
Data d'iscrizione : 01.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 05:30

Non so che dire, ragazze.
Eva, capisco benissimo il tuo pensiero e capisco bene cosa provi: è atroce. E' come dover ringraziare il tuo carceriere, come dover ringraziare la parte malata del tuo corpo, che dovresti combattere.
Io vorrei solo che la giustizia finalmente facesse il suo DOVERE, vorrei che non fossimo il paese dei deficienti, per una volta tanto, dove tutto è concesso è "vince" solo il più furbo.

Non parlo soltanto di giustizia contro i cittadini romeni, o albanesi, o marocchini o quello che vi pare, parlo di giustizia verso tutti.
La situazione è spaventosa, ormai, a volte guardo il telegiornale e mi dico "la gente è IMPAZZITA". Se appena si sgarasse venissero subito applicate sanzioni SEVERE, non ci sarebbe neanche chi si fa giustizia da solo.

Ragazze, ma se provassero a rubare mia figlia, io l'ammazzerei di botte, e non sto scherzando, anche perchè mi direi "se non mi vendico io, chi mi vendica? Cosa succederebbe? Non succederebbe NIENTE"
E poi succede quello che è successo al ragazzo rom, pestato dai coetanei. Chi ci rimette? Chi è innocente, ovviamente, perchè lo STATO, che ci dovrebbe proteggere, non fa niente contro chi dovrebbe, quindi, le persone frustrate se la prendono coi più deboli.
Il mondo è impazzito, ragazzi che ammazzono le madri, mariti che ammazzano le mogli, mamme che ammazzano i figli appena nati, adolescenti che pestano i bimbi down o i bimbi rom... siamo alla frutta sul serio.

Ok, penso che contro chi ammazza la figlio o il figlio, o un coetaneo ci sia poco da fare, nel senso che secondo me quella è gente completamente pazza, con la testa bacata, e non la fermeresti in nessun modo.
Ma contro la delinquenza, si, non si dovrebbe transigere. Se la giustizia funzionasse non ci sarebbe tutto questo, non ci sarebbe tutta questa delinquenza. La gente deve avere PAURA della legge, non deve prenderla in giro. Io tornerei anche ai lavori forzati

_________________
"At the end of the day, it's what you do, not what you say"
Tornare in alto Andare in basso
lauretta
Moderatrice
Moderatrice
avatar

Sagittario Numero di messaggi : 4898
Compleanno : 24.11.83
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 02.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 05:42

I lavori forzati, lu??
io quando sento certe cose mi devo trattenere dal dire "tornerei non alla pena di morte, no, alla TORTURA, perchè anche morire sarebbe troppo poco per certe persone"
poi mi rendo conto che è una cazzata, ma se fossi la madre di quella bambina e avessi quella persona tra le mani ... credo che passerei dalla parte del torto dal male che le farei.

perchè non è gente pazza, non è gente malata.
è gente sanissima che non ha rispetto per gli altri.
sono delinquenti puri e semplici che ridono in faccia alla legge, soprattutto perchè non funziona.

ammazzi la fidanzata? chissenefrega, tanto se il processo va per le lunghe tra un anno sei libero!
e allora VAI con le delinquenze.

per gli stranieri e per i rom poi è ancora peggio...
senza documenti, senza permessi, senza nulla... ergo liberi in pochi minuti.

Non so che dire, eva.
mi rendo conto di quello che dici.
la mafia funziona meglio della legge.

non c'è soluzione a tutto questo.

_________________
Luna, Keysersoze - ciao amori miei, non vi dimenticheremo mai
Tornare in alto Andare in basso
controvento
grande donna
grande donna
avatar

Cancro Numero di messaggi : 2331
Compleanno : 22.07.82
Età : 35
Località : Lecce
Data d'iscrizione : 03.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 06:11

NON HO PAROLE!!!

Non so che fine faremo...siamo veramente alla fine del mondo?
Ci ammazzeremo l'un l'altro... e che dire, da rimanere a bocca aperta per lo schifo di società in cui siamo costretti a vivere!
Tornare in alto Andare in basso
eva
Fondatrice
Fondatrice
avatar

Vergine Numero di messaggi : 17639
Compleanno : 11.09.64
Età : 52
Località : catania
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 19:30

si lauretta e lu, quello che mi affligge e' davvero complicato da esprimere... e forse pure da comunicare. Un'illegalita', un carceriere come diceva lu che arrivi ad amare... una sorta di paradossale sindrome di stoccolma... ed e' una cosa gravissima... ma proprio da morire... e il problema e' che non riesco a dare colpe... a volte mi sento in colpa... a volte penso che questa gente faccia bene a reagire con la violenza agli attacchi fatti ai nostri figli...
e' strano... quando e' uno straniero a toccarci scatta una sorta di solidarieta' tra noi... ecco che tutti siamo italiani, improvvisamente...tutti contro l'"altro".
Ma quante volte noi siciliani ci siamo sentiti stranieri in Italia? quante volte ci hanno fatto sentire diversi? e allora? dove sta l'errore?
Tornare in alto Andare in basso
http://evastella.forumattivo.com
-Linda-
grande donna
grande donna
avatar

Pesci Numero di messaggi : 5535
Compleanno : 12.03.86
Età : 31
Località : gaggi
Data d'iscrizione : 23.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Ven 16 Mag 2008, 23:35

io capisco benissimo il pensiero di eva.. ci sono dentro
x quanto riguarda il resto bè sono d'accordo con Momy e Libe, sia riguardo al fatto che non ho niente contro gli extracomunitari affinchè lavorino e si comportino come si deve, anzi non sopportono le persone che vengono a dire che ci tolgono il lavoro!! NON E' VERO!! i mei nonni sono a letto, mio nonno da due anni, mia nonna da un paio di mesi, chi è che sacrifica la famiglia e gli lava il culo tutti i giorni?? i rumeni, e noi non faremmo mai una cosa del genere a quel prezzo..
detto questo, sono acnhe d'accordo sul fatto che quelli che non hanno un valido permesso, non sono messi in regola e vengono qui x fare + danno che altro se ne dovrebbero tornare a casa..
sono pure d'accordo sul fatto che lo stato spreca milioni e milioni di euro su queste cazzo di missioni, dovrebbe pensare un pò di più alla popolazione italiana, il fatto è che lì ci guadagna e pure tanto... è tutta questione di interessi ragazze..
l'altro giorno peppe mi ha detto che giocava con un aggeggio di 100.000 euro, che era na cazzata che neanche ricordo... ma vi rendete conto??? Shocked e noi paghiamo...
Tornare in alto Andare in basso
mimosa
grande donna
grande donna
avatar

Scorpione Numero di messaggi : 3023
Compleanno : 07.11.77
Età : 39
Località : bassano del grappa ma napoletana
Data d'iscrizione : 02.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Sab 17 Mag 2008, 05:44

l'argomento è delicato e richiederebbe tampo che ora non ho...(purtroppo)
posso solo dirvi che io prima di venire a vivere quissù ero a ponticelli...
mio marito è nato a ponticelli..
i miei sono ancora li
è un invasione di campi, di nomadi, rumeni che vagano tra le strade, raccolgono cose tra la spazzatura con questi bambini appesi al collo....è uno schifo, una vergogna...la polizia passa ma non fa nulla e la gente fa bene a difendersi da sola....

se solo qualcuno toccava un capelli di mia figlia....altro che linciaggio!!!
Tornare in alto Andare in basso
Elrond
Moderatrice
Moderatrice
avatar

Gemelli Numero di messaggi : 12340
Compleanno : 25.05.82
Età : 35
Località : Provincia di PV
Data d'iscrizione : 03.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Sab 17 Mag 2008, 06:33

eva ha scritto:
non lo so a che prezzo laura... forse quello di esser costretti a lottare con le estorsioni? quello di aver sacrificato l'economia delle grandi aziende perche' a vincere le gare d'appalto sono sempre gli stessi? non lo so... e' vero pero' che questo stato dentro lo stato e' forte e si fa sentire, talmente forte che e' arrivato persino a proteggerci... e' il paradosso ideologico che mi fa paura capite?
non tanto i rom che non sono extracomunitari in quanto ormai fanno parte della comunita' europea, non tanto gli extracomunitari che qui non si azzardano nemmeno a parlare... quando il fatto della potenza di un cancro che e' diventato organo vitale della nostra societa' meridionale... non so... mi spaventa molto questa cosa... ho paura... e non so se questa mia paura la potete condividere, perche' e' una paura di pensiero... che soltanto chi vive dentro questa cellula malata puo' capire... una tara da portatore sano direi... boh... non so se mi potete capire...
perche' il fatto di uscire la sera senza paura non lo devo alla parte sana della mia societa', ma alla parte malata... devo dire grazie ad una parte malata? perche'?

PARADOSSO IDEOLOGICO : hai riassunto in due parole quello che io ho cercato di spiegare in una pappardella senza riuscirci! Era questo che intendevo con "a quale prezzo", che tu hai largamente spiegato.
Perchè questa organizzazione è così tanto più forte di quello che chiamamiamo Stato?
Ho paura anch'io Eva. Forse non quanta ne hai tu (forse non QUELLA che hai tu), che vivi lì, a contatto con questa realtà. Ma ti posso garantire che ho paura anch'io.
Perchè l'idea di base che ho è: NON C'E' VIA D'USCITA

_________________
Tornare in alto Andare in basso
lauretta
Moderatrice
Moderatrice
avatar

Sagittario Numero di messaggi : 4898
Compleanno : 24.11.83
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 02.01.08

MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   Dom 18 Mag 2008, 05:08

è un attacco alla nostra coerenza personale... tutto questo la nostra mente non lo può accettare...

non so come si vive al sud
io vivo qui , dove siamo veramente agli estremi opposti, dove stranieri violentano le donne e senti dire "SIPPEROQUELLALOHAPROVOCATO" , dove ci sono i buonisti, i razzisti al contrario, come li chiamo io
dove la mafia sicuramente c'è, ma è nascosta... agisce in modo molto più sottile...

non so che dire.

vi ricordate quei temi di quei bimbi che hanno letto al tg poco tempo fa? "la camorra è buona, ci protegge" dicevano.

se lo stato funzionasse come deve, se non fosse completamente corrotto anche lo stato, se si occupasse più del bene di tutti e non del bene dei singoli potenti forse non ci sarebbe bisogno di questo.

probabilmente se fossi giù mi sentirei più protetta anche io.
è pazzesco.
è inconcepibile però è cosi. e questo forse è il loro potere più grande

_________________
Luna, Keysersoze - ciao amori miei, non vi dimenticheremo mai
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La reazione di Ponticelli...   

Tornare in alto Andare in basso
 
La reazione di Ponticelli...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Non mi sento bene
» Farmaci in gravidanza
» Il sangue di San Gennaro e le sostanze tissotropiche
» Progeffik e irritazione
» Ovuli Prometrium

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LE DONNE DICONO :: DISCUTIAMO DI... :: Fatti di cronaca-
Andare verso: