LE DONNE DICONO
 
Le donne diconoLe donne dicono  IndiceIndice  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  Vai al sito!Vai al sito!  RegolamentoRegolamento  

Condividere | 
 

 IL COSTO NASCOSTO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Allison
grande donna
grande donna


Toro Numero di messaggi : 6122
Compleanno : 04.05.69
Età : 47
Località : Sicilia
Data d'iscrizione : 01.01.08

MessaggioOggetto: IL COSTO NASCOSTO   Lun 20 Ott 2008, 19:12

Paradossi del consumismo, l'imballaggio costa più del prodotto
Si potrebbe risparmiare fino al 60% con le nuove tecnologie, acquistando cibi e bevande sfuse. Spesso l'involucro diventa una tara sul prezzo



Ci sono scelte etiche che da sole stravolgono stili di vita. Sono intriganti le confezioni, gli involucri patinati, i fiocchi dei cibi. Il più delle volte si acquistano "forme" più che prodotti. Le conferma di un'indagine di Coldiretti. Consumando prodotti locali e di stagione e facendo attenzione agli imballaggi, una famiglia può arrivare a tagliare fino a mille chili di anidride carbonica, contribuendo direttamente all'abbattimento delle emissioni di gas a effetto serra sulle quali è in atto un serrato tira e molla tra Italia e Unione Europea.

Facendo la spesa in uno dei farmer market di qualità, si nota un ritorno all'acquisto dei prodotti locali, sul cui prezzo finale i costi di trasporto e di imballaggio hanno un'incidenza che tende a zero. Secondo Coldiretti è possibile tagliare i prezzi della spesa fino al 60%, acquistando cibi e bevande sfuse, resi disponibili grazie alle nuove tecnologie, che consentono la distribuzione e la conservazione naturale degli alimenti.

L'organizzazione calcola che metà dello spazio della pattumiera nelle casse è occupato da scatole, bottiglie, pacchi con i quali sono confezionati i prodotti della spesa e che generano complessivamente 12 milioni di tonnellate di rifiuti, il 40% della spazzatura che si produce ogni anno in Italia.

Dal 2000 ad oggi nella spazzatura è finito un milione di tonnellate (+9%), anche se è cresciuta del 66% la percentuale di riciclaggio. Oltre all'impatto ambientale, l'imballaggio incide profondamente sui prezzi, sia in quanto componente sempre più rilevante del costo del prodotto sia per il fatto che aumenta il peso da trasportare. Il costo dell'imballaggio supera quello del prodotto agricolo in esso contenuto, come nel caso dei fagioli in scatola dove la confezione incide per il 26% sul prezzo industriale di vendita, mentre per la passata in bottiglia da 700 grammi, si arriva al 25%, per il succo di frutta in brick al 20% per cento e per il latte in bottiglia di plastica sopra il 10%. Differenze di prezzo rilevanti si riscontrano anche con i nuovi dispenser che consentono di acquistare come pasta (-34%), riso (-49%), ceci (-11%), fagioli borlotti (-12%) o noci sgusciate (- 23%).

Con gli ultimi ritrovati in fatto di praticità si può perfino abbattere la pervasività del packaging. L'ultimo è il distributore di spremute fai da te, che potrà essere installato nei supermercati. Lo strumento potrebbe replicare il successo del distributore di latte, che consente di abbattere del 60% il prezzo rispetto al latte fresco, normalmente venduto e confezionato. In più c'è il vantaggio concreto di riutilizzare il contenitore impiegato senza doverlo gettare nell'immondizia. Un'operazione che viene evitata 57 volte, a tanto ammonta il consumo medio di un italiano. Scelte che cambiano il modo di fare la spesa appunto.
Tornare in alto Andare in basso
lauretta
Moderatrice
Moderatrice


Sagittario Numero di messaggi : 4898
Compleanno : 24.11.83
Età : 33
Località : Milano
Data d'iscrizione : 02.01.08

MessaggioOggetto: Re: IL COSTO NASCOSTO   Lun 20 Ott 2008, 19:37

È vero! Verissimo!

Solo che… a volte la comodità tenta….
E quando è sabato, sei nel supermercato strapieno perché durante la settimana non avevi tempo per far la spesa e stai facendo a gomitate per agguantare dalla cassetta le ultime due mele senza ammaccatura o gli ultimi 3 pomodori con un aspetto sano….

Oppure stai facendo la coda alla bilancia con la vecchietta di turno senza denti che ti passa davanti dandoti una torva occhiataccia di sfida dal basso dei suoi 130 cm… come a dire “prova a dire qualcosa COCCA!!”
E tu sospiri, alzi gli occhi al cielo e pensi che una volta a casa devi pulire, fare le polveri, lavare, fare il bucato, stirare, cambiare i letti, passare lo straccio

E poi ti giri…. E vedi li, quasi circondati da un'aura di luce...confezionati e “incellofanati” .. belli integri e apparentemente sani…

In quei momenti pensi… “vabbè dai solo per stavolta”…

e se penso di dover fare la stessa cosa per i succhi d’arancia… che sicuramente strariperanno e straborderanno e ci saranno pozzanghere di succo calpestato in terra e il solo pensiero di avvicinarmi a quello schifo mi farà automaticamente scappare verso il reparto “succhi confezionati” per abbracciare quelle care vecchie confezioni di "CARTONPLASTICACCIA"


A parte gli scherzi… è verissimo. Dovremmo davvero tutti impegnarci di più in questo senso , ma anche far sì che la cosa funzioni….

Chissà perché queste cose in Italia non funzionano mai…
boh!

_________________
Luna, Keysersoze - ciao amori miei, non vi dimenticheremo mai
Tornare in alto Andare in basso
 
IL COSTO NASCOSTO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Costo pannolini???
» costo prodotti la jolie
» costo gonasi
» LAZIO - ROMA - EUROPEAN HOSPITAL - Scheda
» Per tutte le milanesi e limitrofe: aiutatemi, nn so cosa fare!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LE DONNE DICONO :: DISCUTIAMO DI... :: Fatti di cronaca-
Andare verso: